Gilda Ambrosio

Gilda Ambrosio è un mix interessante. Stylist, blogger, fashion designer e fashion consultant, la ragazza dai capelli di velluto di Napoli ha spostato il suo baricentro a Milano per realizzare i suoi sogni. Con 119 mila follower su Instagram, Attico, la collezione di moda firmata a quattro mani con un’altra it-girl made in Italy, Giorgia Tordini e il cuore a casa Diesel, incanta per quello stile apparentemente distratto, rock-mantico e mai banale.

Gilda Ambrosio è nata a Napoli nel 1992, ma vive a Milano dove lavora come blogger e fashion designer. Gilda è una delle co-fondatrici di Attico insieme a Giorgia Tordini. Parliamo di un marchio di moda nel quale le due ragazze esprimono se stesse ed il loro talento. L’Ambrosio lavora anche come designer, brand consultant e scopritrice di nuovi trend. Ha uno stile originale capace di unire il grintoso a design classici. Con i suoi begli abiti, le sue sneakers cool e le giacche di pelliccia lunga è sempre molto fotografata durante ogni Fashion Week.

Gilda, le curiosità sulla fashion blogger che ama tanto Cher…

  • Gilda è una gran fan di Cher, come si può facilmente evincere anche dalla sua folta chioma lunga e scura.
  • I suoi fashion designer preferiti sono Maison Martin Margiela, Slimane, Nicola Ghesquière e J.W. Anderson per Loewe.
  • Ama molto il mare e il sole e le piacerebbe poter trascorrere più tempo a Los Angeles o in Sardegna, come accadeva da bambina.
  • Non potrebbe mai rinunciare ai suoi adorati occhiali da sole neri di Céline.
  • Adora le scarpe e spesso le compra anche solo se sono bellissime, pur consapevole che non le indosserà mai.
  • La sua crema preferita è Cera di Cupra per pelli e labbra sensibili.
  • Gilda è molto seguita su Instagram, dove vanta quasi 175mila fan

Gilda Ambrosio: la nascita di Attico

In una recente intervista Gilda (che non sembra fidanzata con nessuno secondo quanto appare dal suo profilo Facebook) ha prlato di come lei e la sua collega Giorgia intersechino le proprie passioni nel loro lavoro: “Io amo lavorare sui fit e sulle silhouette, mentre Giorgia preferisce curare la direzione creativa e rappresenta la parte più femminile.Collaborare insieme è stato molto importante in quanto ci siamo bilanciate a vicenda: io avrei esagerato mentre Giorgia sarebbe stata molto più controllata. I nostri migliori amici che hanno già visto la collezione possono distinguere perfettamente dove c’è Gilda e dove Giorgia, ma per noi è quasi complicato, dato che ci fidiamo molto delle reciproche visioni. Abbiamo cercato di prendere il meglio dallo stile di ognuna”.

Fonte: Donna Glamour